Cult

I Depeche Mode in cinque aneddoti

IL SEX APPEAL DI DAVE

Pare che Dave, quando fu reclutato dalla band, fosse convinto (seriamente convinto) di essere stato scelto per il suo sex appeal. In realtà pare che i ragazzi avessero apprezzato invece il suo abbigliamento e i suoi capelli. Quando lo scoprì, il rocker inglese ci rimase malissimo e ancora oggi ne parla con sarcasmo.

DIETRO MILES AWAY (THE TRUTH IS)

La canzone Miles Away (The Truth Is) di Sounds of the Universe doveva chiamarsi solo Miles Away, poco prima del rilascio dell’album però, a detta di Dave, Martin controllò su Google nel caso ci fosse un’altra canzone col medesimo nome e in effetti trovò che Miles Away era anche il titolo di una canzone di Madonna, ecco il perché del cambiamento.

DIETRO ENJOY THE SILENCE

Quando Martin Gore scrisse Enjoy the Silence, la canzone doveva essere una lenta e piacevole ballata in DO minore; la versione demo, tutt’oggi reperibile in edizioni limitate del singolo (tra cui spicca quella in vinile 12”), è suonata semplicemente con l’harmonium e cantata dallo stesso Gore. Alan Wilder individuò nella canzone un potenziale successo, così, compose una diversa struttura della stessa che piacque molto al gruppo. Alla versione finale del pezzo si aggiunse la voce di David Gahan.

MARTIN GORE A NUDO

Martin Gore dichiarò che scrivendo Somebody mise a nudo la sua anima. E per rendere meglio l’idea, ha registrato la traccia nudo. Successivamente Alan Wilder rivelò alla stampa il narcisismo di Martin che lo spingeva a spogliarsi spesso.

ALAN WILDER, LA GIORNALISTA E IL PLAYBACK

Alan Wilder è stato l’unico dei Depeche Mode ad avere una solidissima formazione musicale alle spalle. Durante un’intervista, una giornalista lì definì, con una certa sufficienza, «una band capace solo di suonare elettronica in playback». Alan si infuriò a tal punto che si lanciò sul pianoforte e suonò un intero pezzo di Bach. La giornalista, dopo, ritenne ragionevole astenersi da ulteriori commenti.

HEYJUDE
Autore

News, interviste anticonvenzionali, progetti creativi in esclusiva e tanto altro per raccontare il panorama musicale italiano ed internazionale.