News

Il ritratto intimo e umano di Lil Peep raccontato nel docufilm “Everybody’s Everything”

Arriverà nei cinema americani a novembre Everybody’s Everything, il docufilm che racconta la nascita, l’ascesa nell’industria musicale e la fine di Lil Peep, il trapper di Allentown morto nel 2017 a causa di una combinazione di Fentanyl e Xanax (sull’argomento ha detto la sua anche Gemitiaz in occasione dell’uscita dell’album Scatola nera: «Io devo dire che sono un po’ spietato con gli artisti che muoiono per overdose da psicofarmaci, come ad esempio Lil Peep e Mac Miller. Evidentemente cercavano di trovare un modo per attenuare il male che avevano dentro, ma io conosco persone che vivono esistenze ben più schifose delle loro, è ancora sono in piedi»). Il film – diretto da Sebastian Jones e Ramez Silyan e prodotto da Terrence Malick, Sarah Stennett e la madre dell’artista – vuole essere un ritratto intimo e umano che cerca di capire un artista che ha tentato di essere tutto per tutti. Il primo full trailer diffuso (che potete vedere qui sotto) mostra clip domestiche di Peep da bambino, nonché video del rapper sul palco, in studio e negli store per incontrare i fan. All’intero del docufilm anche le interviste inedite alla famiglia e ai suoi amici, tra cui Post Malone e iLoveMakonnen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *