Cult

Robert Plant, 5 canzoni da riascoltare in attesa di “Digging Deep”

Robert Plant celebra la terza stagione del suo popolare podcast, Digging Deep with Robert Plant, con la pubblicazione di Digging Deep, un doppio cd che abbraccia tutta la sua carriera in uscita il 2 ottobre. Digging Deep conterrà ventisette classici che Plant incise dal 1982 a oggi (come RainbowHurting KidShip of FoolsPromised Land) e tre inediti: Nothing Takes The Place of You (scritta dal musicista di New Orleans Toussaint McCall, venne registrata a suo tempo da Plant per il film Winter in the Blood, ma alla fine non vi comparve); Charlie Patton Highway (Turnt It Up – Part 1), che sarà contenuta anche nel nuovo album dei suoi Band of Joy e Too Much Alike in duetto con Patty Griffin. In attesa di ascoltare il disco in uscita il 2 ottobre, ecco 5 canzoni tratte dalla carriera solista di Plant da riascoltare.

BIG LOG

“Non si può tornare indietro, no non si può tornare indietro, in fuga”, canta Plant nel brano tratto dal suo secondo disco solista. Il video (che potete guardare qui sotto) è stato girato in varie aree della California e del Nevada.

Miglior verso: “My love is the miles and the waiting/The eyes that just stare, and a glance at the clock”.

IN THE MOON

La canzone è stata scritta dall’ex Led Zeppelin durante un soggiorno a Twentynine Palms, in California nel deserto del Mojave. La canzone parlerebbe di Alannah Myles, la cantante canadese con cui Plant era in tournée in quei giorni.

Miglior verso: “Her kiss of fire/A loaded invitation/Inside her smile/She takes me down and down and down and down”.

HEAVEN KNOWS

L’assolo è di Jimmy Page mentre il brano è stata scritto da Phil Johnstone (che ha anche coprodotto Now and Zen) e David Barratt.

Miglior verso: “See the whites of their eyes then shoot/With all the romance of the Ton Ton Macoute”.

SHIP OF FOOLS

In Ship of Fools, scritta anche questa in collaborazione con il tastierista Phil Johnstone, l’attitudine drammatica e la sottigliezza vocale di Robert Plant sono semplicemente mozzafiato

Miglior verso: “Beneath a lover’s moon I’m waiting/I am the pilot of the storm/Adrift in pleasure I may drown”.

TALL COOL ONE

La canzone, prestata a Coca Cola per uno spot pubblicitario, è stata scritta da Plant e Phil Johnstone e suonata da Jimmy Page. Mai come in questo brano l’influenza dei Led Zeppelin si sente; Tall Cool One è arricchita infatti da riff di chitarra campionati dai brani dell’ex band di Robert Plant, tra cui Black Dog, Dazed and Confused, Whole Lotta Love, The Ocean e Custard Pie.

Miglior verso: ” You stroke, you joke, you’re hot and you tease/Cause I’m your tall cool one and I’m built to please”.