Recensioni musica

La deep house di StensvilleDj è ipnotizzante

Se c’è un mondo musicale che interpreta appieno il concetto di “estero”, “lontano”, “diverso”, è sicuramente quello dell’elettronica mainstream. Perché se è vero che il mondo globalizzato ha permesso al nostro bel Paese di raggiungere la vetta a livello globale per quanto concerne la techno e i suoi derivati, è altrettanto vero che quando pensiamo ad EDM, deep house ed electro pop abbiamo in testa i coriandoli e i palchi surrealisti di Tomorrowland. StensvilleDj fa parte di quella piccola cerchia di producer italiani che ce la stanno facendo: dopo il primo disco, uscito nel 2018, e i singoli Storm e Flames, Daniele (questo il suo vero nome) è tornato con Take Control, un brano che strizza l’occhio alla deep house di Kerri Chandler e Jimpster.

“Move your body/Let the music take control”, dice una voce prima dell’attacco. Ovvero: lascia che la musica prenda il controllo. «Se la vostra vita è piena di pensieri, piena di tristezza, malinconia lasciate che la musica prenda il controllo su tutto – ci racconta – con me ha funzionato ed è la miglior medicina che un essere umano potrà mai provare, dopotutto è semplice e gratis, quindi meno parole, meno pensieri e più musica». Un concetto che viene perfettamente spiegato anche nel video del brano diretto da Moon Project: nel bel mezzo di una rapina, un rapinatore si svuota da tutti i pensieri grazie alla musica. Da quel momento in poi, inizia a provare una forte attrazione per la ragazza che si ritrova davanti. Insomma, Take Control testimonia che la pandemia non ha bloccato StensvilleDj anzi, il lockdown gli ha permesso di rispolverare vecchi progetti che a breve finiranno in un nuovo disco che lui stesso definisce “particolare”. «Parlerà di me», dice. E noi ci crediamo.