News musica

Dave Grohl: «Kurt è stato il più grande cantautore della sua generazione»

Nel corso di un’intervista concessa a Apple Music, Dave Grohl – impegnato in questi giorni nell’attività promo legata all’uscita del nuovo album dei Foo Fighters, Medicine At Midnight – ha raccontato la sua esperienza quando morì Kurt Cobain. «Fu un’esperienza devastante. Alla fine uno dei più grandi dolori della mia vita è non vedere i Nirvana ancora oggi fare musica», ha detto. «Un altro grande dolore è il fatto che Kurt non sia ancora qui per scrivere canzoni più incredibili perché è abbastanza chiaro che è stato benedetto con un dono. Penso sia giusto dire che è stato il più grande cantautore della nostra generazione. Sono molto orgoglioso di essere il suo batterista e suonare quelle canzoni ogni sera». Se non fosse successo quel che è successo, Grohl ipotizza come i Nirvana sarebbero diventati ancora più grandi di quanto non lo fossero alla metà degli anni Novanta. «Gli spettacoli stavano diventando più grandi, il pubblico stava aumentando, c’era più gente rimasta fuori dai concerto che quella dentro. Capivamo che stava succedendo qualcosa, ma non ci saremmo mai aspettati che sarebbe diventato tutto così grande».