News

La guida completa agli album del 2019

PEARL JAM

Il tour europeo della scorsa estate ha costretto la band di Seattle a posticipare la data di uscita del successore di Lightning Bolt. Stando a quanto dichiarato da Jeff Ament, bassista del gruppo, l’undicesimo lavoro in studio dei Pearl Jam vedrà la luce quest’anno è sarà un album «davvero buono».

TOOL

Stavolta sembra sia vero: i Tool stanno per pubblicare un nuovo album d’inedito, il primo dal 2006, anno d’uscita di 10.000 Days. L’album è prodotto da Bob Ludwig (Nirvana, Metallica, Guns N’ Roses), e alcuni brani sono già stati presentati dal vivo: Descending e Invincible. Un lavoro nato in un periodo di forte stress psicologico per la band. A rivelarlo è stato Danny Carey in occasione di un’intervista per il magazine inglese Metal Hammer. Il atterista americano ha raccontato che durante gli ultimi anni Maynard James Keenan (il frontman del gruppo) è stato più volte bersaglio di minacce di morte da parte di alcuni fan che imputavano lui di essere il principale responsabile dietro la mancata uscita di un nuovo album dei Tool: «Mi sentivo male per lui. Mi ha anche detto che stava ricevendo minacce di morte da qualche idiota là fuori. Quelli nemmeno hanno idea di quale sia la nostra etica lavorativa. Queste cose non si fanno così al volo. Non c’è alcun altro album dei Tool che ha un sound come questo. Ogni lavoro richiede del tempo per essere fatto e non è un processo semplice». Fear Inoculum uscirà il 30 agosto.

ROLLING STONES

Proprio così, potrebbe uscire quest’anno, dopo il tour negli stadi americani, il nuovo album della band di Mick Jagger. Nulla di certo, per ora, ma in un’intervista concessa a Rolling Stone, Keith Richards ha confermato le indiscrezioni.

LIAM GALLAGHER

Dopo due anni di attesa e annunci smentiti dallo stesso artista inglese, finalmente il secondo album in studio di Liam Gallagher (Why Me? Why Not) ha una data d’uscita. Il seguito di As You Were uscirà il prossimo 20 settembre e sarà il disco «più rock & roll mai realizzato» dal rocker di Manchester: «Sarà un album migliore di As You Were», ha promesso Liam. «E questa la dice lunga, perchè è stato un album epico, no?». Due le versioni che saranno messe ul mercato: una standard con undici brani e una deluxe che ne conterrà quattordici.

THE CURE

Dopo oltre dieci anni di stop dagli studi di registrazione (l’ultimo loro lavoro risale al 2008), i Cure di Robert Smith stanno per tornare con un nuovo disco d’inediti, il quattordicesimo della loro lunga carriera iniziata nel 1976. «Vedendo tutte queste nuove band ne ho ascoltate alcune e ne ho incontrate molte e questo mi ha in qualche modo ispirato a fare qualcosa di nuovo», ha detto Smith ai microfoni dell’emittente statunitense SiriusXM, concludendo: «Quindi sì, abbiamo intenzione nelle prossime sei settimane di finire quello che sarà il nostro primo album in più di un decennio. È un periodo elettrizzante per noi». La data d’uscita? Verosimilmente a fine anno.

LADY GAGA

Anche la Regina del nuovo pop si prepara a tornate con un nuovo album d’inediti, il sesto della sua carriera. Ad annunciarlo l’etichetta Polydor Records, che tramite le Instagram Story ha elencato le nuove uscite discografiche previste per il 2019, tra cui quella di Lady Gaga. Titolo e data d’uscita sono ancota top secret.

RED HOT CHILI PEPPERS

A tre anni da The Getaway i Red Hot Chili Peppers sono pronti a tornare. L’ha confermato il leader della band Anthony Kiedis in un’intervista a Dash Radio. Per la band questo sarà il terzo album con il chitarrista Josh Klinghoffer, che ha rimpiazzato Frusciante, e, se i tempi saranno rispettati, saranno tempi veloci per la band. Quel che è certo è che la band è entrata in studio a novembre 2018 e ci resterà almeno fino alla fine di gennaio.

LANA DEL REY

Norman Fucking Rockwell! è il nuovo disco di Lana Del Rey che arriverà sul mercato il 30 agosto per la Polydor Records. L’annuncio è arrivato dal palco del Benicassim Festival dove si è esibita lo scorso luglio. Ad anticipare il lavoro il brano Looking For America: una risposta alle sparatorie che ad inizio agosto hanno sconvolto l’America (la prima a El Paso la seconda a Dayton, trenta i morti totali).

ADELE

Sembrerebbe essersi concluso il ritiro dalle scene di Adele. A tre anni di distanza dall’uscita di 25, la cantante inglese potrebbe tornare con un nuovo capitolo della sua discografia. A dare l’annuncio il The Sun, secondo il quale la cantante sarebbe tornata a Londra proprio per lavorare ai nuovi brani. Ma tranquilli, il tutto è in programma per gli ultimi mesi dell’anno.

THE 1975

Il prossimo disco dei The 1975 ha già un titolo (Notes On A Conditional Form) e una data d’uscita (31 maggio 2019). Il nuovo lavoro seguira di soli sei mesi l’uscita di A Brief Inquiry into Online Relationships, un album che si presenta come un caleidoscopio sulla società moderna, con i suoi limiti e le sue dipendenze.

SMASHING PUMPKINS

Vi è piaciuto Shiny and Oh So Bright? Allora probabilmente apprezzerete anche il nuovo lavoro della band di prossima pubblicazione. A confermarlo Billy Corgan: «Ci troviamo in quella bizzarra posizione nella quale ci si dici: “Finiamo questo giro e poi prendiamo qualche decisione”. Abbiamo sicuramente intenzione di registrare un altro disco, con l’idea di farlo uscire alla fine dell’anno».

PIXIES

Unanimamente annoverati tra le band più importanti della storia della musica rock, i Pixies stanno per tornare: è in arrivo il settimo album della loro carriera (uscita prevista per il 13 settembre) accompagnato da un tour mondiale che avrà inizio dalla Motorpoint Arena di Cardiff il prossimo 13 settembre ed arriverà in Italia ad ottobre. È stato registrato lo scorso dicembre ai Dreamland Studios di Woodstock, New York, con il produttore Tom Dalgety (già in studio con loro per l’incisione del loro ultimo album Head Carrier). Quello in uscita nei prossimi mesi sarà il secondo album della band con la nuova formazione che dal 2013 vede Paz Lenchantin al basso, al posto della storica bassista Kim Deal, attualmente frontwoman delle Breeders.

THE WHO

Il prossimo disco degli Who sarà probabilmente l’ultimo capitolo della loro carriera discografica. A rivelarlo Pete Townshend e Roger Daltrey durante una recente intervista per l’edizione statunitense di Rolling Stone. Il lavoro in studio – il dodicesimo della loro lunga carriera – uscirà probabilmente entro l’anno e sarà composto da «ballate oscure, roba heavy rock, elettronica sperimentale, brani campionati e melodie Who-ish che hanno inizio con una chitarra che va in yanga-dang». Insomma, un genere inedito per la band simbolo del rock & roll inglese.

THE S.L.P.

The S.L.P., ovvero il moniker dietro il quale si nasconde la mente dei Kasabian, Serge Pizzorno, è pronto per lanciare ufficialmente il suo primo album da solista, The S.L.P.in uscita il 30 agosto per Columbia Records.

IGGY POP

«So che è un’illusione, e che la libertà è una sensazione, ma finora ho vissuto nella convinzione che le sensazioni siano l’unica cosa da cercare davvero. Tutto ciò di cui abbiamo bisogno non è tanto la felicità o l’amore, ma la sensazione di essere liberi», dice Iggy Pop presentando il suo nuovo album, Free, disponibile dal prossimo 6 settembre in versione fisica e digitale. Lo definisce il lavoro più libero (free, per l’appunto) della sua lunga e intensa carriera, fatta di successi e di eccessi. Free sarà un album in cui altri artisti parleranno in sua vece: «Alla fine del Post Pop Depression Tour ho avuto la certezza di dovermi liberare dei problemi di insicurezza cronica che per troppo tempo hanno condizionato la mia carriera. Volevo finalmente liberarmene», continua. Dieci brani che arrivano a distanza di due anni da Post Pop Depression, il disco prodotto da Josh Homme dei Queens of the Stone Age, il primo, Free, è già disponibile.

BLINK-182

A distanza di tre anni dalla pubblicazione di California, i Blink-182 hanno annunciato l’uscita del loro nuovo album di inediti intitolato Nine. Il nuovo lavoro sarà disponibile dal prossimo 20 settembre. L’uscita dell’album è stata anticipata dai brani inediti Happy Days, Generational Divide e Blame It On My Youth.

STEREOPHONICS

La band gallese capitanata da Kelly Jones ha annunciato per il 25 ottobre l’uscita del nuovo e undicesimo album dal titolo Kind, a due anni da Scream Above The Sounds. Contestualmente il gruppo ha diffuso su YouTube il primo singolo e video diretto da Charlotte Reagan e con protagonista Charlie Creed-Miles (Peaky Blinders).

NOEL GALLAGHER

A tre mesi dall’uscita di Black Star Dancing, Noel Gallagher si prepara a tornare sul mercato con un nuovo EP, il secondo di una trilogia annunciata lo scorso aprile ai microfoni di Radio X in occasione dell’inizio del suo tour mondiale («Ho tre nuovi lavori in uscita quest’anno, l’ultimo uscirà a dicembre» aveva spiegato l’ex Oasis in quell’occasione). Il secondo EP, This Is The Place, sarà disponibile dal prossimo 27 settembre su etichetta Sour Mash e conterrà tre brani inediti (la title track, A Dream Is All I Need To Get By e Evil Flower) e due remix. Sui suoni che caratterizzeranno questo secondo capitolo, Noel ha anticipato che saranno molto mancuniani (The Stone Roses, TheSmith per intenderci) aggiungengo che riesce già ad immaginare i «ragazzi in giacca a vento ascoltare l’EP mentre guardano le Adidas dei compagni chiedendo: “Dove la hai prese queste?”».

TIZIANO FERRO

Senza alcun dubbio quello di Tiziano Ferro è il disco più atteso del 2019. Dopo alcune anticipazioni diffuse nei mesi scorsi attraverso i propri social network, l’artista ha annunciato ufficialmente che il 22 novembre uscirà per Universal Music il suo nuovo album di inediti, che sta ultimando insieme al produttore statunitense Timbaland. Il nuovo lavoro arriva a tre anni di distanza dal precedente Il mestiere della vita.

HEYJUDE
Autore

News, interviste anticonvenzionali, progetti creativi in esclusiva e tanto altro per raccontare il panorama musicale italiano ed internazionale.