News

David Crosby: «Se saltano i concerti di maggio sarà come una slavina»

David Crosby è preoccupato per il suo futuro artistico. Intervistato dal sito GQ su come stia trascorrendo queste ore, l’ex Byrds si lancia in uno sfogo amaro: «Sono qui sul mio divano che attendo che cancellino anche tutti i miei tour estivi, non solo quello che inizia a maggio, il che mi creerà enormi problemi finanziari». La decisione definitiva potrebbe essere presa a breve da Live Nation che negli ultimi giorni ha cancellato parte delle date in programma degli artisti del suo gigantesco roaster, tra cui molti concerti dei Guns N’ Roses, Billie Eilish, The Who e Pearl Jam. Il problema, che Crosby sottolinea da anni, è che l’industria discografica, profondamente trasformata dallo streaming, non paga sufficientemente gli artisti, i quali in questi anni hanno puntato tutto sui mega tour che girano l’intero pianeta: «Lo streaming non ci paga, i live sono l’unico modo che abbiamo per guadagnare», ha detto Crosby. «Potrei rischiare di perdere la casa, anche perché non ho risparmi su cui contare. Ancora nessuno parla di maggio ma quasi ci siamo, e se salta il concerto di maggio sarà come una slavina. Ho in programma di suonare fino a dicembre: se perdo tutto mi ritroverò nella polvere».