News cinema

Ciao unico immenso ed inestimabile Gigi Proietti

È morto il grande Gigi Proietti, da diversi giorni era ricoverato in clinica dove facendo degli accertamenti per uno stato di affaticamento. Le sue condizioni si sono aggravate nel tardo pomeriggio di domenica, in seguito a uno scompenso cardiaco. Il grandissimo attore se ne è andato nel giorno del suo 80esimo compleanno. «Nelle prime ore del mattino è venuto a mancare all’affetto della sua famiglia Gigi Proietti. Ne danno l’annuncio Sagitta, Susanna e Carlotta. Nelle prossime ore daremo comunicazione delle esequie», ha annunciato la famiglia. «Un uomo, non un intellettuale, che racconta l’allegria di allora, impastandola a quella di oggi. Ma senza nostalgia, per l’amor d’iddio. No, semmai con la gioia per un passato che la mente riscrive come vuole, come un sogno ricorrente che, negli anni, abbiamo imparato a controllare»: così presentava la sua vita Gigi Proietti.

Nato a Roma il 2 novembre 1940, Gigi Proietti è stato musicista, attore e doppiatore nonché simbolo di una scena romana grandiosa. Si avvicina al teatro all’università, e trova il primo successo nel 1970 con Alleluja brava gente. Da allora inizia una straordinaria carriera, con successi anche in televisione e al cinema, dove sarà doppiatore di Marlon Brando, Robert De Niro e Dustin Hoffman. In totale collezionerà 33 fiction, 42 film, 51 spettacoli teatrali, 10 album da solista e 8 opere liriche, l’ultimo film a cui ha preso parte è Pinocchio di Matteo Garrone, uscito lo scorso anno per 01 Distribution.