News musica

Jovanotti pensa positivo: il Jova Beach Party si farà al 100% di capienza

L’inizio della nuova era di cui cantava Jovanotti e che nel 2019 di fatto è stata la colonna sonora di quell’evento di proporzioni quasi inimmaginabili che è stato il Jova Beach Party, di sicuro non è stata quella che lui si immaginava e che nella realtà dei fatti ci ha catapultati dentro una pandemia. In questi due anni il cantautore romano ha sfogliato e risfogliato tutte le immagini di quel tour e si è ripresentato più carico (e positivo) che mai, spargendo qua è là novità di ogni genere. La prima e più inattesa è sicuramente che il Jova Beach Party 2022 si farà al 100% di capienza e con il pubblico senza mascherine («Sarà un assembramento, perché è questo il senso di quell’evento», dice). O perlomeno, questo è quanto ha previsto l’organizzazione. Inoltre, al fine di ottimizzare i costi di produzione (che due anni fa hanno superato i guadagni) per ogni location verranno organizzate due date consecutive: si parte il 2 e 3 luglio da Lignano Sabbiadoro per poi proseguire a Marina di Ravenna, Aosta e Albenga, fino al gran finale il 10 settembre all’aeroporto di Bresso.

L’altra novità consiste nel nuovo singolo, Il boom, che è solamente il preludio di un lavoro completo che si intitolerà Il disco del sole (a dicembre usciranno altri 7 brani inediti) e che ancora non ha una data d’uscita ben precisa. Il brano, scritto da Lorenzo e prodotto da Rick Rubin, «è il primo di un lungo viaggio di canzoni che ci porteranno verso il Jova Beach. La mia casa discografica lo ha ascoltato e si è gasata e abbiamo deciso che nonostante io sia ancora al lavoro su una marea di canzoni da portare in fondo. È un pezzo futurista, rapido, che mi fa pensare a quando lo suoneremo in spiaggia con tutte le strobo accese e davanti a me ci sarà la mia gente, una tribùche balla», spiega. Quello che è sicuro è che Il disco del sole non uscirà in un primo momento in supposto fisico perché «tanto nessuno ascolta più gli album», dice.

Poi sarà rinnovata, dopo l’esperienza del 2019, la collaborazione con il WWF: «Si tratta di una mobilitazione nazionale che ambisce a raccogliere cinque milioni di euro in donazioni sostenendo e promuovendo tre aree di intervento a livello ambientale, sociale e culturale grazie alla quale saranno infatti puliti e recuperati venti milioni di metri quadri». E siccome Lorenzo è davvero infaticabile ha annunciato anche la fondazione di una nuova casa discografica, la Sam Records, con Ackeejuice Rocker. Riguardo invece alle voci che lo danno come co-conduttore insieme ad Amadeus del prossimo Festival di Sanremo, Lorenzo si nasconde dietro a un poco convinto «non posso rispondere» che lascia presagire una risposta positiva. Mettiamola così: Jovanotti si è dato parecchio da fare in questi due anni e, anche se ha dovuto rinunciare ad esibirsi, di sicuro ha gettato il cuore oltre l’ostacolo per il 2022.

JOVA BEACH PARTY 2022
LUGLIO

2/3 Lignano Sabbiadoro, Spiaggia Bell’Italia
8/9 luglio Marina di Ravenna, Lungomare
13 Aosta, Area Verde
17 Albenga, Ippodromo dei Fiori
23/24 Marina di Cerveteri, Lungomare degli Etruschi
30/31 Barletta, Lungomare Mennea

AGOSTO
5/6 Fermo, Lungomare Fermano
12/13 Roccella Jonica, Area Natura Village
19/20 Vasto, Lungomare Duca degli Abruzzi
26/27 Castel Volturno, Spiaggia Lido Fiori Flava Beach

SETTEMBRE
2/3 Viareggio, Spiaggia del Muraglione
10 Bresso, Aeroporto

Cristina Torti
Autore

Da che ho memoria ricordo di amare la musica. Mi piace scrivere, adoro il cinema e le serie tv. Da qualche anno mi dedico anche alla fotografia con una particolare predilezione per gli eventi live.