Recensioni

“This Is How (We Want You To Get High)”: George Michael ha ancora qualcosa da dirci

George Michael, foto di Andrew Macpherson

Tre anni dopo la sua morte e sette dopo il suo ultimo inedito, è uscito oggi This Is How (We Want You To Get High) di George Michael, il singolo che sarà compreso nella colonna sonora della commedia romantica Last Christmas di Paul Feig. La canzone è stata scritta e prodotta da Michael in collaborazione con James Jackman e registrata durante una delle sue ultime sessioni in studio. Nonostante il ritmo funky ed estremamente pop – in linea con la maggior parte delle sue canzoni – questo singolo postumo risulta estremamente triste: il testo indaga i mali della società contemporanea, il dolore tramandato di generazione in generazione, famiglie disfunzionali, droga e depressione e finisce con un malinconico “Dreaming of a sunnier day / Oh, it never came…”. Il sound è fedele alla musica pop degli anni duemila, autotune e synth, compatto e lineare senza grandi flessioni con un outro solo chitarra e voce. Insomma, nulla di memorabile ma d’altronde tutta la potenza della canzone sta nel testo. This is How (We Want You to Get High) è tutto quello che non ci si aspetta da una canzone che fa da colonna sonora ad una commedia natalizia, nonostante questo la sceneggiatrice Emma Thompson se ne è innamorata e, tra gli inediti di Michael proposti, ha scelto proprio questa per la sua pellicola. Certo, This Is How (We Want You To Get High) è ben lontana dalle grandi hit del vecchio George Michael, tuttavia il brano conferma la sua immensità autorale. E scusate se è poco.

Ilenia De Luca
Autore

Ventisei anni di musica, libri, associazionismo, cinema e serie tv. Abita in Campania e voleva vivere di musica ma non riesce neanche a battere le mani a tempo. Si innamora di tutto e scrive da che ha memoria.