News musica

Guns N’ Roses, a che punto sta il nuovo album?

Non ci sono molti dettagli ufficiali ancora, ma è chiaro che, stando a quanto è stato rivelato dal chitarrista col cilindro, la band di Los Angeles ha in programma di riunirsi di nuovo anche in studio. Slash è al momento impegnato in una lunga tournée con i Cospirators e il cantante solista Myles Kennedy, con il quale il chitarrista ha alle spalle ben quattro album, album di rock puro, ruvido e maledettamente hard.

Ha parlato così Slash ai microfoni di Futuro 88.9 FM: «Con i Cospirators sarò in tour negli Stati Uniti, in Europa e in Canada, per poi tornare negli States. Queste date mi terranno impegnati fino ad ottobre, dopodiché c’è il desiderio di tornare in studio con Axl e gli altri per produrre nuovo materiale. In fondo si è parlato tanto di questo nuovo disco dei Guns». Certo, per chi ha gia avuto il piacere di vederli live dopo la reunion, la band capitanata da Axl Rose non è più quella di Appetite For Destruction, ma non saranno sicuramente i chili di troppo o i vecchi dissapori ad impedirgli di tornare in classifica con un album. O un doppio album, magari. A prescindere dai gusti personali i Guns nella loro breve ma intensa parabola, sono stati una delle più grandi band al mondo, e l’unico augurio che gli si possa fare è di tornare con un album che riporti in auge il vero suono del rock. Per cui che dire, in bocca al lupo, Guns N’ Roses.

AGGIORNAMENTI: In una recente intervista rilasciata a Rock Cellar, Slash ha fatto marcia indietro: «Sai, quando si arriva al punto in cui qualcuno lo legge, si trasforma in qualcosa di più di quello che ho proprio detto. C’è materiale sul quale ha lavorato per un po’ Axl, potrebbe essere sufficiente per un disco se mettiamo tutto insieme. L’intera faccenda per i Guns è entrare in studio e realizzare questo disco, siamo davvero solo all’inizio. Quindi è davvero difficile dire qualcosa. Tutti hanno dei demo e tutti hanno del materiale, per ciò che potrebbe essere. Dobbiamo solo concentrarci su questa cosa. Quindi è davvero difficile rispondere alle domande sul prossimo alcum della band».

Stefano Locchi
Autore

Nato nel decennio sbagliato ma comunque ventitré anni fa, a Stefano piace suonare, scrivere e fare qualsiasi cosa possa entrare in uno scaffale. Da grande vuole avere a casa un grande scaffale dei ricordi, oppure suonare la chitarra sopra il prossimo muro di Berlino.