Chart

AC/DC, 5 canzoni da riascoltare in attesa del nuovo album

WHOLE LOTTA ROSIE

Scritta da Angus YoungMalcolm Young e Bon Scott, il brano parla di Rosie, una donna obesa con cui il cantante ha avuto un rapporto sessuale. Nel testo vengono messi in risalto sia la sua corporatura che le abilità amatorie (“Ain’t no skin-and-bones/But you give all you got, weighin’ in at nineteen stone/You’re a whole lotta woman”).

Miglior verso: “Honey, you can do, do it to me all night long/Only one can turn, only one can turn me on/All through the night-time”

HIGHWAY TO HELL

Highway To Hell non ha bisogno di presentazioni. Il brano pubblicato nell’omonimo disco nel 1979 è stato scritto da Angus Malcolm Young e dall’allora cantante Bon Scott. L’idea per la canzone nacque dopo un’intervista ad Angus durante il loro tour americano nel 1977, quando ad una domanda sulla vita da palcoscenico rispose con un: «It’s a fuckin’ highway to hell» (ovvero: «È una fottuta autostrada per l’inferno»).

Miglior verso: “Hey Satan, payed my dues/Playing in a rocking band/Hey Momma, look at me/I’m on my way to the promised land”

YOU SHOOK ME ALL NIGHT LONG

La leggenda narra che il titolo provenga da You Shook Me, una canzone blues di Willie Dixon J. B. Lenoir in cui Muddy Waters canta proprio il verso: “You shook me all night long”. Come Brian Johnson ha dichiarato, appena scrisse il titolo You Shook Me All Night Long la sua mano cominciò a scorrere senza che se ne rendesse neanche conto. Nel giro di mezz’ora il foglio era completamente scritto e quella canzone avrebbe fatto la storia. Anche se non crede nell’aldilà, gli piace pensare che sia stato Bon Scott a guidare la sua mano.

Miglior verso: “Shook me all night long/Yeah you, shook me all night long”

HELLS BELLS

Dedicata a Bon Scott, i tredici rintocchi di campana che aprono il brano furono registrati presso un campanile detto Carillion, che fa parte di un monumento ai caduti della Seconda guerra mondiale presso Loughborough, nel Leicestershire. Per il tour mondiale successivo, gli AC/DC fecero invece forgiare appositamente una campana con il logo del gruppo, che verrà colpita da Brian Johnson con un grosso martello all’inizio del brano.

Miglior verso: “My lightning’s flashing across the sky/You’re only young but you’re gonna die”

HIGH VOLTAGE

L’idea dietro la canzone era quella di includere gli accordi di chitarra che davano (e danno) il nome alla band “A-C-D-C” ossia La, Do, Re, Do. Essendo fra i primi singoli degli AC/DC dopo Baby, Please Don’t Go, che è una cover della canzone di Big Joe Williams, si può dire che è il primo brano di successo composto dalla band.

Miglior verso: “All you gotta do is plug me into high/I said high/High voltage rock & roll”

Emanuele Camilli
Autore

Nasce nel marzo di un anno dispari. Il primo album che acquista è... Squérez? dei Lunapop. Il suo sogno? Vedere i fratelli Gallagher ancora una volta insieme su un palco.