Recensioni serie tv

Cosa ci ha insegnato la reunion di “Friends” in onda su HBO?

“Io sarò lì per te (come ho fatto prima)/Io sarò lì per te (perché anche tu sei lì per me)”, recita il ritornello della sigla di Friends. E come non essere d’accordo quando si parla di quei sei amici che tutti avremmo voluto avere o essere? Breve riassunto a proposito delle dieci stagioni di una serie che ha sbancato e che ancora, a 17 anni dalla chiusura, viene rimpianta e rivista: i protagonisti, che si conoscono quasi tutti di tempi della scuola, si ritrovano a vivere a New York come vicini di casa o coinquilini. La vita gli propone vari incroci sentimentali ma la loro amicizia è – e resta – il perno attorno al quale tutto gira. Quanto era avanti questa serie nel descrivere la società? Direi parecchio: Ross viene lasciato dalla moglie incinta perché scopre di essere omosessuale, ed infatti poi lei convivrà con la sua migliore amica, il padre di Chandler cambia sesso, Phoebe partorisce i figli di suo fratello il quale ha sposato la sua insegnante più vecchia di lui, Monica parla tranquillamente dei suoi passati problemi di bulimia, Ross finisce per sposarsi e divorziare a raffica, la coppia Monica e Chandler adotta una coppia di gemelli rapportandosi serenamente con la madre biologica ed assistendo al parto. Per chiudere il quadro perfetto di questa serie ci sono le guest star entrate nel cast per un periodo più o meno lungo o per una singola puntata: Brad Pitt, Tom Selleck, George Clooney, Elle Macpherson, Ben Stiller, Julia Roberts, Sean Penn. E proprio parte di queste star, insieme ai protagonisti Jennifer Aniston, Courteney Cox, Lisa Kudrow, David Schwimmer, Matthew Parry, Matt LeBlanc, hanno dato vita allo speciale, attesissimo ed annunciato da tempo, andato in onda su Sky (anche se in realtà è un colpaccio di HBO) condotto da James Corden, Friends: The Reunion.

Il cast perfetto, come da loro stessi definito, quindi, si è ritrovato sul set, ancora perfettamente intatto negli Studios dove hanno girato dal 1994 al 2004: il Central Perk, la cucina di Monica, le poltrone di Chandler e Joy, tutto è ancora lì, fermo nel tempo. Uno ad uno arrivano sul set e la commozione mista ai ricordi travolgono tutti – me compresa. Lo speciale, oltre al racconto della nascita della serie e la selezione del cast dalla voce diretta degli ideatori e produttori, ripercorre l’escalation dello show. Un amarcord emozionante tra scene reinterpretare dai protagonisti e spezzoni degli episodi originali. C’è anche Lady Gaga che canta la mitologica Gatto rognoso insieme a Lisa Kudrow. C’è Justin Bieber che indossa il costume dell’Armadillo Natalizio. Ci sono interpreti di personaggi laterali ma anche spettatori che raccontano cosa sia stato e sia ancora Friends per loro. Ma lo scoop vero di questo speciale riguarda Jennifer Aniston e David Schwimmer, i Ross e Rachel della serie: ebbene sì, hanno confessato, con svariati lustri di ritardo, che fra di loro comunque ci fu una sorta di flirt incompiuto ma dichiarato. La forza di questo cast, e lo speciale lo riconferma ancora una volta, è stato il rapporto solido che si era stretto fra di loro. Una vera amicizia che ancora oggi resiste e traspare. In definitiva, Friends: The Reunion ci ha insegnato una sola cosa, ossia a mettere via ogni speranza perché nessuno di loro, neanche gli autori, vogliono toccare un finale che è perfetto così com’è. Non ci sarà null’altro che quello. Quindi, godiamoci questo speciale fazzoletti alla mano.

Cristina Torti
Autore

Da che ho memoria ricordo di amare la musica. Mi piace scrivere, adoro il cinema e le serie tv. Da qualche anno mi dedico anche alla fotografia con una particolare predilezione per gli eventi live.