News cinema

Perché Johnny Depp non reciterà più in “Animali fantastici e dove trovarli”?

Johnny Depp non sarà più Grindelwald in Animali fantastici e dove trovarli, lo spin-off di Harry Potter. La Warner Bros. ha infatti deciso di allontanarlo dal ruolo, dopo che l’attore statunitense ha perso la causa contro il Sun che lo aveva definito un “picchiatore di mogli”. «Non cambierà la mia lotta per dire la verità e confermo di voler ricorrere all’appello», ha annunciato Depp con un post Instagram. Sui social molte le manifestazioni di solidarietà per l’attore (senza di lui Animali fantastici e Pirati dei caraibi cosa sarebbero?), con tanto di hasthag #JusticeforJohnnyDepp e una pagina Twitter dal nome MyGrindelwald. Intanto le conseguenze economiche sono potenzialmente devastanti: ben oltre i 2,2 milioni d’euro gli toccherà pagare in spese legali.

Nella sua dichiarazione, Depp ha anche scritto: «Vorrei ringraziare tutti coloro che mi hanno dato il loro sostegno e la loro lealtà. I vostri numerosi messaggi di sostegno e preoccupazione mi hanno davvero onorato e commosso, in particolare negli ultimi giorni». La star ha continuato: «La mia determinazione rimane forte e intendo dimostrare che le accuse contro di me sono false. La mia vita e la mia carriera non saranno definite da questo momento». La Warner Bros. ha fatto sapere che la parte di Grindelwald sarà riassegnata attraverso un nuovo casting. Il nuovo capitolo della saga (che sarà ambientato in Brasile) dovrebbe uscire nei cinema nell’estate del 2022.